O.J.: SANGUE NON SUO E POLIZIOTTO RAZZISTA (2)
O.J.: SANGUE NON SUO E POLIZIOTTO RAZZISTA (2)

(Adnkronos) - L'avvocato di Fuhrman, Robert H. Tourtelot, ha negato ogni addebito per il suo cliente sostenendo che quello della difesa e' ''un tentativo disperato''. Ma la difesa ha prodotto in aula i verbali di dichiarazioni razziste di Furham nel 1983, di una causa del 1991 in cui fu accusato di violazione dei diritti civili di un nero, e dichiarazioni giurate di una donna per analoghi comportamenti di Furham.

Quanto al problema delle analisi del Dna sul sangue trovato sul luogo del delitto, i primi risultati tendono ad essere favorevoli, come confermano fonti bene informate. Le fonti ammoniscono che non si tratta di risultati finali, ma li definiscono comunque incoraggianti dal punto di vista della difesa. Le analisi sono in corso alla Cellmark Diagnostics, e saranno seguite da altre su altri campioni di sangue. Anche il Dna ha causato gravi problemi in aula, per una lunga discussione sul diritto della difesa di avere meta' delle macchie di sangue per sottoporle ad esami indipendenti. Diritto riconosciuto dal giudice Lance Ito ma vanificato dal fatto che secondo Marcia Clark, l'accusa, non c'era abbastanza sangue per dividerlo. Vittoria di Pirro per l'accusa perche' esami unilaterali in un sistema ispirato al massimo garantismo come quello americano possono risultare molto piu' deboli.

(Cab/Pe/Adnkronos)