CACCIA: NESSUN PERICOLO PER LE SPECIE PROTETTE
CACCIA: NESSUN PERICOLO PER LE SPECIE PROTETTE
PRECISAZIONE MINISTERO RISORSE AGRICOLE

Roma, 20 ago. (Adnkronos) - In merito alla emanazione della circolare ministeriale n. 16 del 15 luglio 1994, pubblicata sulla G.U. n. 174 del 27 luglio che ha destato ingiustificato allarme presso il Wwf, il ministero delle Risorse agricole precisa quanto segue:

- con la circolare in questione e' stata data soltanto diffusione e posta all'attenzione delle Amministrazioni Regionali il contenuto di una nuova direttiva comunitaria (92/24 CEE) la quale, modificando l'allegato II/2 della direttiva 79/409, ha incluso nell'elenco delle specie cacciabili alcuni corvidi (cornacchia nera, cornacchia grigia, ghiandaia e gazza) che prcedentemente erano prelevabili soltanto in deroga alla normativa comunitaria.

- Sempre nella circolare e' stato reso noto che la nuova direttiva comunitaria ha escluso dall'elenco delle specie cacciabili -per l'Italia soltanto- la ''Pittima reale''. Per codificare in norma questa modifica, il Ministero provvedera' a proporre la emanazione di un apposito D.P.C.M. secondo le procedure dettate dalla legge n. 157/92. (segue)

(Com/Gs/Adnkronos)