I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (2): L'ESTERO
I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (2): L'ESTERO

Sarajevo. Le truppe musulmane dell'esercito bosniaco stanno avanzando nel nord della regione dopo aver ottenuto significativi successi territoriali. I regolari governativi hanno respinto le forze serbe nell'area intorno a Teslic, circa 120 chilometri a nord ovest di Sarajevo, seminando il panico fra le unita' nemiche. Le forze serbo-bosniache sarebbero rimaste coinvolte, nelle prime ore di questa mattina, in scontri sporadici nella zona di protezione di 20 chilometri istituita dalle Nazioni Unite intorno a Sarajevo. Fonti locali parlano di combattimenti anche intorno all'enclave di Bihac tra le truppe regolari bosniache e le forze del leader separatista musulmano Fikret Abdic.

Amman. Non sono mai stati cosi' vicini i giordani, i palestinesi dei territori occupati e gli israeliani, da quando da Amman si puo' finalmente telefonare a Tel Aviv o a Gaza senza bisogno di costose e illegali intermediazioni cipriote. L'allaccio di linee telefoniche ''finalmente rendera' le comunicazioni piu' facili e la conclusione di accordi piu' veloce''. I funzionari del servizio telecomunicazioni di Amman hanno gia' fatto sapere che dalla prossima settimana entreranno in funzione nuove linee telefoniche per soddisfare la crescente domanda del pubblico.

Washington. Un'offensiva allargata contro il regime di Fidel Castro e' stata preannunciata dall'amministrazione americana. Gli Stati Uniti chiederanno all'Onu di condannare Cuba per violazione dei diritti umani. Sara' anche ridotto il limite delle somme che i profughi possono inviare ai familiari nell'isola. (segue)

(Dis/Gs/Adnkronos)