I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (3): L'INTERNO
I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (3): L'INTERNO

Roma. Ferma risposta del segretario generale della Uil, Pietro Larizza, sul problema del taglio delle pensioni, ai ministri dell'Industria Vito Gnutti e del Lavoro Clemente Mastella. ''C'e' una grande confusione di voci intorno alla previdenza - ha detto il leader sindacalista - e sto notando che c'e' una grande tendenza a parlare di tagli. Io mi auguro che dietro queste dichiarazioni ci sia anche conoscenza e consapevolezza del sistema della previdenza. Se qualcuno dice che ci stanno situazioni privilegiate da rimuovere, io sono d'accordo, ma deve indicare quali sono, e come fare per rimuoverle. Altrimenti si continua a fare solo confusione a danno dei pensionati italiani''.

Roma. Anche Luigi Berlinguer, presidente dei deputati progressisti, replica seccamente al ministro dell'Industria Vito Gnutti, che ieri ha annunciato tagli alle pensioni: ''Non si tocchino i diritti acquisiti. E non si dica a chi sta per andare in pensione che ora si cambiano le carte in tavola''. Il capogruppo progressista riconosce che il sistema pensionistico ''va modificato, perche' non tutela piu' i giovani che andranno in pensione''. Ma chiede che la riforma sia ''graduale, come quella cominciata dal governo Amato, con l'accordo dei sindacati''.

Roma. Secondo un sondaggio popolare, promosso dall'associazione amici dello spettacolo, ed effettuato su un campione di mille 500 telespettatori di Napoli, Milano, Torino, Roma e Palermo, risulta Antonio Bassolino, il ''sindaco dell'anno'', il piu' votato e apprezzato per il suo impegno politico. Il questionario, che poneva a confronto l'attivita' del sindaco di Roma, Francesco Rutelli e quello di Napoli, Bassolino, ha decretato con il 70 per cento delle preferenze, il primo cittadino di Napoli. (segue)

(Dis/Pe/Adnkronos)