GIORNALISTI TV LOCALI: FRT SU POLEMICA CONTRATTO
GIORNALISTI TV LOCALI: FRT SU POLEMICA CONTRATTO
PASSETTI, IL CONTRATTO NON E' QUELLO DELLO SPETTACOLO

Roma, 30 ago. (Adnkronos) - La polemica sul contratto dei giornalisti di Radio Radicale fa riesplodere la polemica sui contratti di lavoro da applicare ai giornalisti delle aziende radio-televisive private. Secondo Piero Passetti presidente dell'Associazione Tv locali della Frt ''non si devono confondere i due livelli della discussione: quello dell'accesso alla professione (giornalistica, ndr.) e l'altro dei contratti da applicare''. Su questo punto Passetti ha chiesto un incontro con L'Ordine.

Quella in corso e', infatti, ''una polemica che vede direttamente impegnati - spiega Passetto - noi della Frt, che abbiamo firmato con Cgil, Cisl e Uil il nuovo contratto di lavoro''. Passetti definisce, inoltre, ''del tutto inutile e polemicamente banale il tentativo di confondere le acque, definendo il contratto Frt/Cgil-Cisl-Uil come quello dello spettacolo o, con evidente maggiore disprezzo, 'delle ballerine'''. Questo contratto, sottolinea Passetto, rappresenta invece ''uno sforzo serio di considerare una realta' nuova locale nel panorama dell'informazione, un passo importante per aziende che pur vivono una situazione di crisi pesante, ma non vogliono rinunciare alla professionalita' piu' alta e nel rispetto degli ordinamenti''.

(Red/Gs/Adnkronos)