MOTOSCAFI: LEGAMBIENTE - STOP ALLA MATTANZA
MOTOSCAFI: LEGAMBIENTE - STOP ALLA MATTANZA
UNA LETTERA AL GOVERNO

Roma, 30 ago. (Adnkronos) - Dopo i tragici incidenti nautici del week end, Legambiente si e' fatta promotrice di una lettera di intenti sul problema della sicurezza in mare. Nel documento -spiegato in una nota dell'associazione- i firmatari chiedono al governo l'applicazione immediata di alcuni provvedimenti. Fra questi, il rafforzamento della vigilanza dal punto di vista del personale e dei mezzi; l'obbligo di targa per qualunque imbarcazione, come per i ciclomotori; corsi di educazione civica di fondamenti di diritto e sicurezza marina; l'obbligo a chi vende imbarcazioni e motori marini di fornire un opuscolo informativo sulle norme di sicurezza marina; obbligo per tutti quelli che affittano imbarcazioni di affiggere un adesivo impermeabile con tutte le principali norme da rispettare.

Legambiente sollecita anche l'obbligo di un patentino nautico; il sequestro del mezzo e della patente nautica per i reati piu' gravi (in particolare il mancato rispetto delle norme sulla distanza minima dai bagnanti); revisioni periodiche e controlli in mare sull'effettiva potenza dei motori marini con requisizione del motore in caso di violazione accertata; ritiro della licenza commerciale per tutte le officine che manomettono lo stato originario dei motori. Legambiente cerchera' di raggiungere il maggior numero di adesioni ''in particolare -ha spiegato Massimo Serafini della segreteria nazionale dell'associazione- quelle dei sindaci delle citta' marinare, di personaggi pubblici e di tutti quelle persone che hanno a cuore le sorti del mare e della salute pubblica. Non vorremmo che le dichiarazioni del ministro Fiori durassero solo il tempo dei funerali''.

(Ata/Pan/Adnkronos)