FILIPPINE: ESPLODE MINIERA, 62 MORTI
FILIPPINE: ESPLODE MINIERA, 62 MORTI

Manila, 30 ago. (Adnkronos/Dpa)- Almeno 62 persone sono morte nell'esplosione avvenuta in una miniera di carbone questa notte nella provincia di Zamboanga, nelle Filippine meridionali, a circa 800 chilometri dalla capitale Manila. Lo hanno reso noto oggi le autorita' di polizia, aggiungendo che oltre 52 persone risultano disperse. Secondo informazioni diffuse dalla radio locale, altre 15 persone sono state trasportate all'ospedale della citta' piu' vicina e sono in attesa di essere trasferite con veicoli militari in centri medici piu' attrezzati a Cebu.

L'esplosione e' avvenuta la scorsa notte a 150 metri di profondita' in una miniera di proprieta' della Compagnia petrolifera nazionale delle Filippine. Secondo la ricostruzione del vice-presidente della compagnia, Chito Samonte, l'incidente si e' verificato quando alcuni minatori si sono imbattuti in una sacca di acqua e gas metano. In quel momento, lavoravano nella miniera 170 persone. ''Siamo riusciti a salvarne alcuni subito -ha detto Samonte- ma ci sono zone nelle quali non siamo riusciti ad entrare per la gran quantita' di monossido di carbonio sprigionatasi dopo l'esplosione''. Il presidente delle Filippine Fidel Ramos ha chiesto di avere al piu' presto un rapporto sulle eventuali responsabilita' dell' incidente.

(Stg/As/Adnkronos)