IRA: LONDRA CHIEDE LA RINUNCIA TOTALE ALLA VIOLENZA
IRA: LONDRA CHIEDE LA RINUNCIA TOTALE ALLA VIOLENZA

Belfast/Londra, 30 ago. (Adnkronos/Dpa) - Per partecipare ai colloqui sul futuro dell'Ulster, l'Ira (Esercito repubblicano irlandese) dovra' rinunciare totalmente e definitivamente alla violenza. A ricordarlo - mentre si attende con ansia un annuncio che porti ad una svolta nella crisi, dopo le dichiarazioni rilasciate domenica scorsa da Gerry Adams, leader del ''Sinn Fein'', il braccio politico dell'Ira - e' stato un portavoce del governo di Londra.

Un cessate il fuoco limitato, o legato a condizioni - ha poi aggiunto - non verrebbe accettato. Il portavoce ha quindi affermato che i protestanti nordirlandesi non dovranno in alcun modo temere per il loro futuro: ''Lo status dell'Irlanda del nord non verra' modificato se non per esplicito desiderio della maggioranza della popolazione residente nella provincia''. Da Londra, l' ''Evening Standard'' ha riferito oggi che nel caso in cui si arrivasse ad un cessate il fuoco, il presidente americano Bill Clinton farebbe stanziare 135 milioni di sterline (oltre 320 miliardi di lire) per la ricostruzione dell'Ulster.

(Cin/Pan/Adnkronos)