O.J.: GIUDICE CHIEDE SILENZIO STAMPA SUL CASO SIMPSON
O.J.: GIUDICE CHIEDE SILENZIO STAMPA SUL CASO SIMPSON

Los Angeles, 30 ago. (Adnkronos) - A tre settimane dall'inizio del processo contro l'ex campione di football O.J. Simpson, il giudice della Corte superiore di Los Angeles, Lance A. Ito, incaricato di presiedere il dibattimento, ha deciso di porre un freno alla divulgazione delle notizie relative al caso Simpson da parte della stampa. Il magistrato ha fatto distribuire una circolare interna in cui si vieta a chiunque abbia a che fare con le indagini di rivelare prove, documenti o atti, per evitare che i giurati possano essere influenzati da informazioni estranee al processo. Ito ha inoltre proibito di riferire il contenuto della circolare ai media, ma una copia e' riuscita ad arrivare ugualmente nella redazione del Los Angeles Times. Da questa, appare chiara l'avversione del giudice verso la stampa.

Nella circolare Ito riporta due episodi della scorsa settimana che lo hanno particolarmente irritato. Uno riguarda l'esito dell'esame al microscopio dei capelli scoperti nel berretto di lana trovato sulla scena del delitto, divulgato dal ''Times'' e dalla stazione televisiva Knbc, in cui i capelli venivano attribuiti a Simpson. L'altro riguarda la notizia data da un telegiornale, in cui viene menzionata una misteriosa busta aperta durante l'udienza preliminare contenente un coltello indicato come l'arma del delitto. ''Tutto questo e' falso - ha detto il giudice - perche' la busta sara' aperta solo in sede di dibattimento e il coltello a cui si accenna e' stato analizzato e non presenta alcuna traccia sospetta. E' nuovo, e ha ancora l'etichetta del prezzo''. Ito ha anche minacciato, sempre nella circolare, gravi sanzioni contro chi diffondera' ancora notizie false e tendenziose o episodi che possano danneggiare ulteriormente la posizione degli imputati.

(Stg/Pan/Adnkronos)