CANGURI: DUE MILIONI AMMAZZATI SU ''ORDINE'' DEL GOVERNO (3)
CANGURI: DUE MILIONI AMMAZZATI SU ''ORDINE'' DEL GOVERNO (3)

(Adnkronos) -

Manovre poco chiare.

Lo sfruttamento commerciale dei canguri selvatici -prosegue lo speciale ''Territorio e Ambiente''- non e' affatto benvisto da gran parte dell'opinione pubblica; gli ecologisti, in particolare, accusano il governo di fare giochi poco chiari: ''il canguro - denunciano - viene ucciso esclusivamente per il suo valore commerciale e non certo per i danni che occasionalmente provoca all'agricoltura''.

Ed e' ancora per mero interesse che si perpetua un altro, vergognoso, commercio: quello della carne di canguro. L'ultima specialita' culinaria offerta dal turismo locale e', infatti, il ''canguro in pentola''. Sulle porte dei ristoranti appaiono cartelli del genere: ''Gustate il sapore selvaggio, autentico, della carne australiana!''. Le agenzie di viaggi vantano i meriti dietetici di questa carne, il suo basso contenuto di colesterolo e di grassi e la presentano come un prodotto ''biologico'', solo perche' gli aborigeni la consumano da cinquantamila anni.

Nel frattempo, gia' da due, il governo ha legalizzato la vendita nei supermercati e nei ristoranti: cruda, affumicata, arrosto, ''en croute'' o in salsa e' comunque una novita' gastronomica. In Europa si ignora ancora che l'esportazione 'sommersa' della carne di canguro esiste ormai da una dozzina di anni e, che, sin dall'inizio, Francia, Spagna, Gran Bretagna, Norvegia e Stati Uniti sono sempre stati i maggiori acquirenti. Nei nostri paesi, pero', viene presentata al pubblico con nomi molto piu' ''soft'', viene venduta come ''affettato'' o ''cacciagione'', senza altre menzioni aggiunte. (segue)

(Ata/Gs/Adnkronos)