TESORO DI TROIA: OCCULTATO DA 50 ANNI - NEL 1995 IN MOSTRA
TESORO DI TROIA: OCCULTATO DA 50 ANNI - NEL 1995 IN MOSTRA
DOPO ACCORDO CON GERMANIA, GRECIA E TURCHIA?

Roma, 5 Set. -(Adnkronos)- Nuovo confronto-scontro tra Germania e Russia sulla legittima proprieta' del Tesoro di Priamo, occultato da 50 anni nel Museo Puskin di Mosca o -come sostengono i soliti ben informati- in un bunker a prova di esplosivo, alla periferia della capitale russa. E' certo che la chiave d'accesso alla celebre e mitica raccolta e' comunque nel Museo dedicato a Puskin.

I tedeschi chiedono di soprintendere l'allestimento della prima mostra del Tesoro di Priamo, prevista per la primavera del prossimo anno.

Intanto -informa l'Adnkronos- gli archeologi di tutto il mondo sono mobilitati per la storica rassegna, promessa dal ministro russo della Cultura, Evgueni Sidorov, nello scorso mese di aprile. La mostra si fara' dicono a Mosca, ma vi sono parecchi intoppi. Intanto, non e' difficile leggere tra le righe di recenti dichiarazioni di parte sovietica che per una tale rassegna mancano i soldi. Sarebbe diponibile piu' di un potenziale sponsor internazionale (l'idea esalta,a quanto pare, una celebre fondazione americana) ma -informa l'Adnkronos- la contropartita sarebbe sicuramente imposta dai tedeschi (sempre buoni amici dello sponsor) e sarebbe pesante. E tuttavia non ''inaccettabile''.

Si tratterebbe di rassicurare la Germania sull'intenzione del Parlamento russo di approvare un provvedimento che permetta il prestito del Tesoro di Priamo al maggiore museo archeologico di Berlino e inoltre di consentire agli esperti tedeschi di archeologia di collaborare all'allestimento della mostra. (Segue)

(Pal/Zn/Adnkronos)