DI PIETRO: LA GIORNATA IN TRIBUNALE (3)
DI PIETRO: LA GIORNATA IN TRIBUNALE (3)

(Adnkronos) - Un lavoro che sfocera' in una giornata di studi piuttosto che in una tavola rotonda. E che alla fine sara' inviato alle sedi istituzionalmente competenti. La proposta della Procura -ripete Borrelli- non strizza l'occhio a nessuno. Ne' vuole mettere alle strette chicchessia: ''solo ciascuno di noi -dice il procuratore capo- sa le proprie malefatte. E a volte nemmeno quelle per una sorta di rimozione freudiana''.

Quanto alle nuove proposte governative Borrelli e' categorico: ''non c'e' alcun rischio che i magistrati di questa Procura possano accettare lusinghe di questo genere. Ne' mi stanchero' di ripetere che l'attribuzione alla nostra attivita' di un ruolo politico, nel senso della intenzionalita', costituisce una imperdonabile falsificazione''. Non resta che aspettare dunque domani per sapere quali modifiche sono state apportate alla prima bozza elaborata e per capire quale sara' l'iter definitivo del lungo ''suggerimento''.

(Cri/Pan/Adnkronos)