RAI: ROSITANI (AN), PROPOSTA PER RISTRUTTURAZIONE RADIO
RAI: ROSITANI (AN), PROPOSTA PER RISTRUTTURAZIONE RADIO

Roma 5 set - (Adnkronos) - Radiorai trasformata in una vera e propria ''azienda radio'' pressoche' autonoma, con una struttura ''agile e elastica'' basata sostanzialmente su aree di attivita' riferite tutte alla ''Direzione della Radio, che elabora le strategie, fissa gli obiettivi, prepara i palinsesti, affida le commesse, effettua i controlli e risponde direttamente al direttore generale della Rai''. Sono queste le linee portanti della proposta di ristrutturazione del comparto radiofonico della Rai sottoposta dal capogruppo di An in commissione di Vigilanza, Guglielmo Rositani, al presidente e al direttore generale della Rai.

Per un rilancio della radio pubblica, secondo Rositani occorre pensare ad una vera e propria riconversione delle strategie aziendali soprattutto da parte di un'azienda come la Rai le cui caratteristiche di multimedialita' ''rischiano spesso di penalizzare il mezzo apparentemente piu' 'povero'''. In Italia, ricorda il deputato di An, la quota di mercato pubblicitario riservata alla radio e' del 3,5 p.c., ''di molto inferiore alla media dei paesi industrializzati'' e suscettibile di espansione, senza pensare alla funzione di pubblica utilita' del mezzo.

''L'azienda radio -secondo la proposta di Rositani- dovrebbe essere in grado di gestire in modo sufficientemente autonomo non solo la produzione di informazione e programmi, ma anche le entrate e le uscite, le risorse umane e i mezzi tecnici, ferma restando la necessaria interazione con gli altri settori aziendali''. (segue)

(Val/Zn/Adnkronos)