AMBIENTE: GLI OSPEDALI? INQUINATI PURE QUELLI (5)
AMBIENTE: GLI OSPEDALI? INQUINATI PURE QUELLI (5)
SCAMBI DI MICROBI

(Adnkronos) - Continuando sulle tracce della contaminazione ambientale negli ospedali, dall'esplorazione di poliambulatori, day hospital e pronto soccorso, vengono alla luce ulteriori, preoccupanti realta'. Il punto di incontro, per eccellenza, tra pazienti e personale, dove spesso sono necessarie soste prolungate in situazioni di immobilita' e in spazi ristretti diventa, purtroppo, anche il punto di incontro e di scambio con l'esterno per ogni specie microbica.

Le cucine ospedaliere, inoltre, espongono il personale ad altrettanti rischi. I processi di cottura possono liberare prodotti volatili direttamente correlati al processo di combustione o alla modificazione degli alimenti provocata dalla cottura a determinate temperature (per esempio acroleina dagli olii di frittura).

Infine, neppure l'area amministrativa e' esente dal ''problema inquinamento'': strumenti della tecnica, quali videoterminali e fotocopiatrici, all'apparenza innocui, sono anch'essi sorgenti di rischio. Il loro funzionamento, infatti, genera radiazioni e composti organici volatili che, in alcuni casi, hanno provocato sintomi irritativi, quali eruzioni cutenee o secchezza della pelle. Negli uffici la stessa moquette, se non pulita adeguatamente, e' nido ideale per miceti e acari. (segue)

(Ata/Zn/Adnkronos)