AUTO: LA ''SOSTA SELVAGGIA'' RENDE BENE AI COMUNI
AUTO: LA ''SOSTA SELVAGGIA'' RENDE BENE AI COMUNI

Roma, 12 set. - (Adnkronos) - La ''sosta selvaggia'' delle auto rende bene. E lo sanno bene le casse dei comuni italiani. Nelle dieci principali citta' del nostro Paese nel '93 sono stati incassati 243 miliardi e per quest'anno le stesse citta' hanno previsto un'entrata di 278 miliardi, con un aumento medio del 14 p.c.. E' quanto emerge da un'inchiesta pubblicata dal mensile dell'Automobile Club d'Italia, ''L'Automobile''.

''Ma all'interno di questa media c'e' chi come il Comune di Palermo -dice la rivista- ha preventivato aumenti di oltre il 140 p.c., rispetto all'entrata reale: da 6 a 14 miliardi. O, al contrario, chi ha ritenuto opportuno ridurre la previsione (Firenze) a 20 miliardi dai 23 accertati per il '93. Indicare nel bilancio preventivo, da presentare entro il 31 marzo di ogni anno, le entrate provenienti da multe, per i Comuni e' un obbligo di legge''. Ma come si giustificano le differenze clamorose tra Comune e Comune? E come viene calcolata la variazione di anno in anno?

''Nel capoluogo siciliano -continua ''L'Automobile''- sottolineano che un forte aumento delle contravvenzioni e' previsto in seguito all'istituzione di bus navetta su corsie preferenziali e dal rafforzamento delle autogru'. A Bologna (+ 53 p.c. di previsione) spiegano che la cifra viene stabilita moltiplicando il numero dei vigili per il numero di multe che potenzialmente ciascuno di essi e' in grado di rilevare. A Torino (aumento previsto del 13 p.c.), invece, hanno potenziato i controlli con mezzi audiovisivi e vigili in borghese''. L'inchiesta ha provocato gia' un vespaio di polemiche: da una parte i vigili urbani che temono di diventare, di fatto, esattori di una tassa camuffata, necessaria per ripianare il deficit comunale, e dall'altra gli automobilisti che chiedono se non sarebbe piu' utile e piu' trasparente che i soldi delle multe fossero destinati alla creazione di nuovi parcheggi.

(Rem/Zn/Adnkronos)