CALABRIA: MADRE ARRESTATO PLATI', ''REALTA' TRAVISATA''
CALABRIA: MADRE ARRESTATO PLATI', ''REALTA' TRAVISATA''

Plati' 12 set. (Adnkronos) - La madre di Antonio Trimboli, il latitante, il cui arresto, il 25 agosto scorso, provoco' l'insurre- zione della popolazione contro i carabinieri, respinge in una lettera inviata al Gip di Torino Silvana Podda che ha emesso il provvedimento nei confronti del figlio, la tanto discussa ricostruzione dell'arresto.

''Non posso accettare -scrive tra l'altro Maria Carmela Calabria- come madre e come cittadina di Plati', che si criminalizzi l'intera famiglia quando nessuna aggressione e' stata fatta ai carabinieri, che hanno operato l'arresto di Antonio, il quale si e' fatto ammanettare senza opporre alcuna resistenza. Nessun assedio e' stato fatto alla caserma dei carabinieri di Plati', a meno che le legittime, composte e tranquille richieste avanzate da una madre e dai congiunti, dopo i numerosi colpi di pistola sparati dai carabinieri, per accertarsi della salute del ragazzo, debbano intendersi tali''.

(Nsp/Pe/Adnkronos)