FEMMINISMO: DOVE SONO FINITE LE STREGHE? (2)
FEMMINISMO: DOVE SONO FINITE LE STREGHE? (2)
SCOPPIA LA POLEMICA

(Adnkronos) - Fulvia Serra, direttore di Linus, non crede che il silenzio delle femministe sia un problema. ''Non sento la mancanza delle parole delle femministe. Mi sembra che i diversi gruppi non fossero veramente armonici, quindi in un momento di grande confusione maschile, le femministe fanno benissimo a tacere''. Ma su tutte le questioni che riguardano direttamente le donne e' davvero inutile l'intervento delle femministe? ''Il parere femminile -continua Fulvia Serra- e' certamente meglio del parere femminista. Le donne in devono pensare in prima persona senza bisogno di ombrelli ideologici''.

Mariella Gramaglia, responsabile dell'Ufficio Tempi e Orari del comune di Roma, non accetta la provocazione di Valentino Paralto ''Non mi interessa -dice la Gramaglia- fare a Parlato la lista delle donne intelligenti, ne fornirgli la classifica degli ultimi interventi interessanti venuti fuori dal fronte delle donne: sono troppi. Invece di chiedere conto alle donne del loro silenzio il direttore del Manifesto potrebbe fare delle domande agli uomini. Per esempio sulla prostituzione. Quello del sesso e' l'unico mercato al mondo in cui la domanda e' quasi esclusivamente maschile. Sono gli uomini che devono interrogarsi sulle ragioni di questa domanda. Non ho la sensazione che le femministe tacciano: i giornali pubblicano continuamente i pareri delle femministe e al Cairo donne autorevolissime sostenute da brave giornaliste sono state capaci di dare una sterzata alla Conferenza''.

(Stg/Pan/Adnkronos)