PAPA: P. ZANOTELLI GLI CHIEDE UN ''GESTO CORAGGIOSO''
PAPA: P. ZANOTELLI GLI CHIEDE UN ''GESTO CORAGGIOSO''
''ANNUNCI LA FINE DEL VATICANO COME STATO''

Roma, 12 set. (Adnkronos) - Il missionario comboniano Alex Zanotelli chiede al Papa un gesto simbolico: annunciare urbi et orbi che il Vaticano non e' piu' uno Stato. La provocatoria proposta lanciata dal noto religioso nasce da una sua riflessione sugli squilibri tra il nord e il sud del pianeta, dove ormai tutto e' ''assoggettato'' al ''dio denaro che ha omologato la vita quotidiana''. Per padre Zanotelli il riscatto dei paesi piu poveri deve ''passare attraverso un processo di rifondazione della concezione di Stato. Occorre recuperare alcuni valori essenziali - si legge in un articolo che sara' pubblicato sul prossimo numero di Nigrizia - Primo fra tutti il servizio della polis, cioe' della comunita'''.

''E' solo attraverso un processo di coscientizzazione - si legge ancora - della gente sul valore etico del bene comune che si potra' pervenire ad una svolta davvero epocale per l'Africa. La Chiesa cattolica, le chiese in genere, sono lontane mille miglia dall'affrontare tale problema. Anche la dottrina sociale della Chiesa ha bisogno di un aggiornamento radicale a tale riguardo se vuole essere credibile. Ma non sto chiedendo un'altra enciclica - scrive padre Zanotelli - sul concetto di Stato (anche se ce ne sarebbe bisogno) ma piuttosto vorrei chiedere un gesto simbolico. Infatti quasi tutte le encicliche sociali sono bei documenti che raramente scendono alla base. Sono fatte da esperti e rimangono spesso pura teoria. Per questo forse i gesti sono piu' significativi di tante parole. Ecco che allora chiedo a Giovanni Paolo II un gesto coraggioso: l'annuncio che il Vaticano non e' piu' uno stato''. (segue)

(Sin/Bb/Adnkronos)