I FATTI DEL GIORNO. 3/A EDIZIONE (2): L'ESTERO
I FATTI DEL GIORNO. 3/A EDIZIONE (2): L'ESTERO

Haiti. Il sottosegretario di Stato americano Strobe Talbott ha dichiarato che la forza d'invasione americana sbarchera' ad Haiti anche se i generali haitiani dovessero cedere alle pressioni internazionali e lasciare il Paese. In una intervista all'emittente televisiva ''Cnn'', il numero due del dipartimento di Stato di Washington ha confermato che la forza d'invasione sara' composta da 20mila uomini, perlopiu' americani, contrapposti ai settemila soldati dell'esercito haitiano. Una volta assunto il controllo militare di Haiti e reinsediato Aristide, arriverebbero i 6.000 caschi blu della Forza militare delle Nazioni Unite in Haiti (Unimih), meno della meta' dei quali statunitensi. Ciononostante, dai sondaggio risulta che il 70 per cento degli americani e' contrario all'invasione di Haiti.

Il Cairo. Volevano far saltare in aria con un'autobomba la centrale del servizio segreto del Cairo ma la polizia e' riuscita ad arrestare il commando che aveva architettato l'attentato, sventando questa e tante altre azioni progettate dagli estremisti islamici. Lo ha reso noto oggi il quotidiano cairota ''Al Ajram'', precisando che obiettivo dei terroristi era la Conferenza su popolazione e sviluppo del Cairo, conclusasi ieri sera con l'approvazione del Piano d'azione. Nei giorni scorsi le forze di sicurezza egiziane avevano intensificato i controlli e le operazioni contro gli estremisti islamici.

Tel Aviv. Israele ha iniziato oggi le celebrazioni dello Yom Kippur, o giorno dell'espiazione, una delle feste solenni della religione ebraica: tutti i negozi sono chiusi, nessuna automobile in strada, nessuna trasmissione televisiva o radiofonica e per molti israeliani un digiuno di 24 ore. La festivita' e' inoltre ora strettamente legata al ''ricordo'' della quarta guerra arabo israeliana del 1973, scoppiata a ridosso della festivita'. Severe misure di sicurezza sono state organizzate in tutto il Paese e i territori occupati della Cisgiordania e le aree autonome palestinesi di Gaza sono state ''isolate'' per prevenire eventuali disordini o manifestazioni.

Washington. Meno di quattro anni dopo la sua condanna al carcere per consumo di droga, l'ex sindaco di Washington, Marion Barry, torna sulla scena politica da protagonista, come candidato a sorpresa dei democratici alla carica di primo cittadino nella citta'. Ieri sera Barry l'ha spuntata con il 48 per cento delle preferenze sul consigliere municipale John Ray - che ha raccolto il 37 per cento dei voti - e sul sindaco in carica, Sharon Pratt Kelly, alla quale e' andato appena il 13 per cento delle preferenze.

Bayonne. Due membri dell'Eta, l'organizzazione terroristica basca, sono stati arrestati oggi dalla polizia francese a Mouguerre, nei pressi di Bayonne, al confine con la Spagna. Nell'operazione che ha portato all'arresto di Pedro Maria Mugica Garmendia e Jose Martin Lopez Castranares -considerati due elementi di punta dell'Eta- la polizia ha anche scoperto un deposito di prodotti chimici e detonatori elettronici necessari alla fabbricazione di cariche esplosive. Garmendia, 36 anni, il cui nome di battaglia e' ''Kepa'', e' fratello di quel Mugica Garmendia, alias ''Paco'', arrestato nel 1992 a Bidart, mentre Castranares, 32 anni, ingegnere elettronico, conosciuto come ''Xabi'', e' indicato come appartenente al famigerato ''comando Madrid'' dell'Eta. (segue)

(Dis/Pan/Adnkronos)