ALGERIA: SCHEDA SU FIS, MADANI, BENHADJ (2)
ALGERIA: SCHEDA SU FIS, MADANI, BENHADJ (2)

(Adnkronos/Dpa)- Abassi Madani: detto ''lo sceicco in bianco'', il massimo leader del Fis e' nato nel 1931 a Sidi Oqba, nei pressi della citta' orientale di Biskra, dove frequenta una scuola coranica e l'imam di una moschea locale durante il dominio coloniale francese. All'eta' di 20 anni aderisce al movimento anticoloniale, partecipando all'organizzazione dell'insurrezione del 1954. Undici giorni dopo lo scoppio della rivolta viene arrestato dalle autorita' francesi, per rimanere in carcere per otto anni fino all'indipendenza dell'Algeria nel 1962. Lasciata l'Algeria dopo la messa al bando nel 1966 del movimento studentesco islamico cui apparteneva, Madani ottiene una laurea in sociologia e filosofia in Gran Bretagna. Tornato in patria, diventa docente all'Universita' di Algeri, dove organizza le proteste studentesche per gli arresti dei militanti islamici, finendo condannato ad altri due anni di carcere, ma anche acquisendo la fama di leader della resistenza religiosa in Algeria al governo socialista dell'Fln. Con la ''rivolta del cous cous'' dell'ottobre del 1988, la stella di Madani torna a brillare e nel marzo del 1989 ''lo sceicco in bianco'' assume la guida del neocostituito Fis, rimasto fino al 1990 l'unico partito islamico in Algeria. Arrestato e sotto processo a Blida, Madani assiste dal carcere alla vittoria elettorale e alla messa al bando del suo partito. Il 15 luglio del 1992 venne condannato a 12 anni di prigione per ''organizzazione di attacchi armati contro la sicurezza dello Stato, sabotaggio e collegamenti con gruppi terroristici''. (segue)

(Lun/Bb/Adnkronos)