ALGERIA: SCHEDA SU FIS, MADANI, BENHADJ (3)
ALGERIA: SCHEDA SU FIS, MADANI, BENHADJ (3)

(Adnkronos/Dpa)- Ali Benhadj: ritenuto uno dei membri piu' radicali della ''Majlis Eshoura'' (Consiglio consultivo) del Fis, l'imam Belhadj ha 39 anni e un figlio, e' un insegnante ed e' nato a El Oued, localita' situata nel Sahara 500 chilometri a sudest di Algeri. Dopo aver trascorso in carcere quattro anni tra il 1982 e il 1985, Benhadj venne eletto vicepresidente del Fis nel 1989. Nominato imam della moschea Ibn Badis di Kouba, roccaforte dell'integralismo islamico ad Algeri, Benhadj viene arrestato il 30 giugno del 1991 per il suo ruolo nei disordini seguiti allo sciopero generale proclamato dal Fis il 25 maggio precedente, disordini costati ufficialmente 95 morti. Il 15 luglio del 1992 viene condannato dal tribunale militare di Blida a 12 anni di detenzione per ''attentato alla sicurezza dello Stato, sabotaggio economico e possesso e distribuzione di documenti antialgerini''. Per Benhadj, la cui oratoria infiammante si contrappone al pacato pragmatismo di Madani, la democrazia e' un ''concetto alieno'' alla societa' araba, e tale deve rimanere.

(Lun/Pe/Adnkronos)