MITI: IN BELGIO SI CERCA DI RESTAURARE ME-109
MITI: IN BELGIO SI CERCA DI RESTAURARE ME-109

Amougies, 14 set. (Adnkronos/Dpa) - Era un aereo del nemico, ma e' diventato un mito. Tanto che il recupero del motore di un Messerschmitt Me-110, un Daimler-Benz DB 605-B del peso di 500 chilogrammi, in un prato delle Fiandre, e' diventata una notizia da prima pagina. Il ritrovamento del motore si colloca all'interno del progetto belga di rimettere in sesto uno degli aerei protagonisti della seconda guerra mondiale, il Messerschmitt Me-109. Al fine di ridurre le spese, il compito dei ''cacciatori di relitti'' incaricati dal governo belga delle ricerche e' quello di ritrovare intatte almeno due carlinghe, cosi' da venderne una ed usare il ricavato per mettere l'altro aereo in condizioni di volare. Si pensa che siano rimasti solo 10 esemplari del caccia, un tempo detentore del record di velocita' e le sue parti di ricambio vengono vendute come fossero preziosi diamanti grezzi. Al punto che un collezionista francese, anch'egli al lavoro per restaurare un Messerschmitt, si sta prodigando per rimettere in sesto un altro vecchio aereo da poter scambiare con la fusoliera di un Me-109 in possesso di un museo.

(Red/Pan/Adnkronos)