RUSSIA: SALE LA STELLA LEBED IL GENERALE ANTI-ELTSIN (3)
RUSSIA: SALE LA STELLA LEBED IL GENERALE ANTI-ELTSIN (3)

(Adnkronos) - Lebed auspica uno stato forte, meno arrendevole nei confronti dell'Occidente. E mette sul piatto della bilancia tutte le sue credenziali. Pluridecorato come veterano nella lunga e logorante guerra in Afghanistan, egli gode di largo prestigio tra i militari.

Secondo un sondaggio riservatissimo, il settanta per cento dei sudditi dell'Armata Rossa lo vedrebbero volentieri al posto dell'attuale ministro della Difesa, Graciov. Inoltre, Lebed puo' rispondere senza alcun imbarazzo alle accuse dei suoi detrattori e dei suoi avversari. Ricorda la sua partecipazione diretta al movimento popolare che provoco' la sconfitta del tentativo di colpo di Stato comunista, nell'agosto '91. ''Io non ho mai servito zar, commissari del popolo o presidenti. Essi sono comuni mortali. Io servo soltanto la Russia e il popolo russo, che sono eterni'', Afferma con un'enfasi che la dice lunga sui suoi veri progetti. Questo spiega, d'altronde, l'allarme di Boris Eltsin. L'ordine e' quello di marcare stretto Lebed, di non concedergli tregua e di approfittare di eventuali errori per liquidarlo. Ma finora il ''falco'' di Tiraspol non ha sbagliato una mossa.

(Mab/Bb/Adnkronos)