ERUZIONI: CONTINUANO IN PAPUA NUOVA GUINEA
ERUZIONI: CONTINUANO IN PAPUA NUOVA GUINEA

Port Moresby, 20 set. (Adnkronos/Dpa) - Continuano anche oggi le eruzioni dei vulcani Tavurvur e Vulcan in Papua Nuova Guinea e, dopo l'evacuazione di 80mila persone dalla regione, sembra segnato il destino della citta' di Rabaul, nell'isola della Nuova Bretagna, 600 chilometri a nordest di Port Moresby. Ogni contatto terrestre ed aereo con la citta' e' stato interrotto, le linee telefoniche hanno smesso di funzionare quasi del tutto. I pochi abitanti ancora rimasti sul luogo hanno bisogno urgente di acqua potabile e cibo.

Dai due vulcani, che hanno gia' registrato eruzioni negli anni 1767, 1791, 1850 e 1878, si e' sprigionata una nuvola di cenere alta diversi chilometri ed individuabile dai satelliti. La cenere, a causa di violenti acquazzoni tropicali, ha ormai raggiunto un'altezza di 70 centimetri, ricoprendo tutti gli edifici della citta' e causando decine di crolli.

Rabaul, meta turistica di grande richiamo, e rinnomata per essere una delle citta piu' pittoresche della Papua Nuova Guinea, era gia' stata distrutta dall'ultima eruzione del vulcano Tavaurvur del 1937, durante la quale piu' di 500 persone persero la vita.

(Red/Bb/Adnkronos)