CONFAGRICOLTURA: GIUNTA STRAORDINARIA SU PREVIDENZA E FISCO
CONFAGRICOLTURA: GIUNTA STRAORDINARIA SU PREVIDENZA E FISCO

Roma 22 set -(Adnkronos)- Niente tagli che incidano sui costi di produzione, nessuna riduzione sul versante delle cosiddette ''agevolazioni''. Sacrifici si', ma equi ed equilibrati, e a condizione che rientrino in un disegno di strategia globale per l'agricoltura. E infine, i contributi pregressi saranno pagati allo Scau, ma in tempi e modi diversi. E' questa la linea decisa dalla giunta straordinaria della Confagricoltura riunitasi a Palazzo della Valle. E di questi temi la confederazione tornera' ancora a parlarne durante l'assemblea dei quadri dirigenti che si terra' a Roma martedi' 27.

''Quelle che vengono chiamate agevolazioni -sostiene una nota- sono invece risorse destinate all'agricoltura che consentono alle imprese di stare sul mercato e reggere la concorrenza con gli altri Paesi d'Europa''. Aumentare i contributi previdenziali degli agricoltori? ''Prima andiamo avanti nella revisione degli elenchi per scoprire i falsi braccianti e le finte pensioni di invalidita''.

Sul fronte dei contributi pregressi che gli agricoltori devono allo Scau la giunta ''si e' fatta interprete del grave stato di disagio in cui versano numerose aziende agricole dell'Italia meridionale'' e ha ridabito l'impegno dell'organizzazione per risolvere nel miglior modo la questione. ''Non si tratta di non pagare -prosegue la nota- ma di mettere le aziende in condizione di pagare, concedendo una piu' ampia rateizzazione, eliminado gli interessi di mora, sospendendo le azioni legali dello Scau. E per il futuro, prevedendo una revisione delle aliquote contributive''.

(Stg/Zn/Adnkronos)