FINANZIARIA: AMATO, TAGLIARE GLI SPRECHI NON BASTA
FINANZIARIA: AMATO, TAGLIARE GLI SPRECHI NON BASTA

Roma, 22 set. - (Adnkronos) - ''Non perdiamo tempo cercando soluzioni magiche. Non c'e' risanamento senza sacrifici. Chi insiste solo su questo trucca le carte''. E' quanto afferma Giuliano Amato nella rubrica ''Diario in pubblico'' su ''Panorama''.

Prendendo spunto da un libro recentemente scritto da Peter Peterson che fa parte della Associazione Concorde Coalition degli Stati Uniti, Amato sottolinea tre aspetti: 1) non perdere tempo nella ricerca di soluzioni magiche e di capri espiatori che dovrebbero consentire il risanamento senza sacrifici. Si tende a cominciare di li' ma non funziona. Ne' 'gli sprechi' ne' 'le inefficienze burocratiche' sono mai i veri e piu' corposi responsabili. Chi insiste solo su queste trucca le carte. 2) Il risanamento attraverso i soli tagli di spesa e' impossibile. Occorre anche il concorso di maggiori entrate altrimenti si dovra' incidere cosi' tanto sulla spesa da privare gli stessi ceti piu' deboli di coperture irrinunciabili. 3) aumenti di entrata e tagli di spesa siano il piu' possibile non congiunturali, producano cioe' effetti duraturi e cerchino di orientare il risparmio verso finalita' economicamente e socialmente utili''.

(Gug/Zn/Adnkronos)