PENSIONI: IL GOVERNO PRESENTA IL SUO DOCUMENTO AI SINDACATI (2)
PENSIONI: IL GOVERNO PRESENTA IL SUO DOCUMENTO AI SINDACATI (2)

(Adnkronos) - ''Se quello che ci hanno consegnato e' il documento definitivo sulla riforma delle pensioni, noi diciamo no al proseguimento del confronto''. I segretari generali di Cgil, Cisl, Uil non sembrano lasciare margini alla trattativa col governo: ''prima - affermano Larizza, D'Antoni e Cofferati - ci debbono arrivare risposte chiare sui punti per noi decisivi per continuare il confronto, cioe' la separazione tra previdenza e assistenza, il mantenimento del rendimento annuo al 2 pc con l'omologazione a questa soglia di tutti i sistemi previdenziali, la salvaguardia del diritto al pensionamento di anzianita' con 35 anni di contributi''.

Ma anche se all'appuntamento di questa sera non arriverranno risposte convincenti dal governo, non e' detto che scatti automaticamente lo sciopero generale. ''Prenderemo una decisione in merito - ha detto D'Antoni - dopo il confronto su tutta la manovra economica nel suo complesso, che dovrebbe avvenire la prossima settimana''. Per muoversi i sindacati attendono dunque di sapere come sara' strutturata la finanziaria e l'entita degli eventuali tagli alle pensioni.

Ma su questo punto forse la risposta potra' arrivare gia' questa sera stessa. I sindacati infatti ribadiscono che i risparmi sul fronte previdenziale per il 1995 si possono gia' quantificare definendo i criteri per l'introduzine dei tre principi basilari sulla separazione, sul rendimento annuo e sull'eta' pensionabile. (segue)

(Lio/Gs/Adnkronos)