AMBIENTE: ARATA PRESIDENTE COMITATO PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE
AMBIENTE: ARATA PRESIDENTE COMITATO PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE
MA IL MINISTRO MATTEOLI NON ADERISCE

Roma, 29 set.(Adnkronos) - E' Paolo Arata, parlamentare di Forza Italia e gia' presidente dell'Icram, l'istituto di ricerca applicata sul mare, il presidente del neo-nato comitato interparlamentare per lo sviluppo sostenibile. Arata e' stato eletto questa mattina da una trentina dei 186 parlamentari che hanno aderito all'iniziativa, promossa, al Senato da tutti i capigruppo (ad esclusione della Lega) e alla Camera da una pattuglia di onorevoli fra i quali Giuseppe Ayala, Marco Taradash, Fabio Mussi e il ministro della Giustizia Alfredo Biondi.

Fra i firmatari anche Enzo Majorca, Cesare Salvi, Nicola Mancino, Enrico La Loggia, Edo Ronchi e Giulio Maceratini che non erano pero' presenti alla riunione convocata questa mattina a Vicolo Valdina alle 8,45 in punto. Fra i pochi presenti, Giulio Andreotti, Marco Taradash e Roberto Formigoni.

L'obiettivo del Comitato, spiega il segretario generale Walter Lavitola, e' la stesura di un testo unico sullo sviluppo sostenibile ''che consenta di recepire le direttive dell'Onu e dell'Ue in questo campo e le renda di facile comprensione e applicazione''. Ed e' prevista anche la messa a punto di un testo sulla riforma del ministero dell'ambiente ''che sara' concordata con il ministro Matteoli che, pur non avendo aderito al comitato, sara' uno dei nostri referenti''.

Il prossimo appuntamento e' fra quindici giorni, per discutere la bozza di regolamento e di statuto presentate oggi e raccogliere le proposte che emergeranno fra i parlamentari.

(Ccr/Pe/Adnkronos)