ENEL: VIEZZOLI - E' GRAVE ANTICIPARE DECISIONI UE
ENEL: VIEZZOLI - E' GRAVE ANTICIPARE DECISIONI UE

Roma, 29 set. (Adnkronos) - Per il presidente dell'Enel Franco Viezzoli, prima di prendere decisioni sul futuro dell'industria elettrica in Italia e' opportuno attendere le decisioni che in merito dovra' assumere l'Unione Europea. ''Sarebbe grave mettere in moto processi autonomi nei singoli paesi, diversi da quelli comunitari'', ha affermato Viezzoli nel corso dell'audizione alla commissione Industria del Senato.

Il presidente Viezzoli e l'amministratore delegato dell'Enel Alfonso Limbruno hanno ricordato ai senatori della commissione come il problema delle strutture delle industria elettriche europee e' da tempo all'esame dell'Unione Europea e si e' in attesa di decisioni. ''Decisioni che non potranno non influenzare il settore elettrico italiano e che e' opportuno vengano rese esecutive contemporaneamente per tutte le imprese europee, una volta definito un quadro preciso, per non creare situazioni di incertezza e di non concorrenzialita' dei singoli paesi''.

Il presidente dell'Enel ha sottolineato la diversita' di situazioni esistenti nei vari paesi europei e in quelli industrializzati in tema di energia elettrica, per concludere che ''non c'e' una ricetta universale nel settore dell'elettricita': ogni paese risponde ad una sua esigenza, ma la tendenza e' di accorparsi in una grande azienda e di verticalizzare le tre funzioni'', cioe' produzione, trasmissione e distribuzione. (segue)

(Lio/Zn/Adnkronos)