DONNE CONFORTO: TOKIO, SCIOPERO PER I RISARCIMENTI
DONNE CONFORTO: TOKIO, SCIOPERO PER I RISARCIMENTI

Tokio, 29 set. -(Adnkronos/Dpa)- Quattro ex ''donne conforto'' sudcoreane, costrette durante la Seconda guerra mondiale, come molte altre connazionali, a prostituirsi per i militari giapponesi, hanno iniziato oggi uno sciopero delle fame di fronte alla sede del Parlamento nipponico a Tokio. Le ex ''donne conforto'' protestano contro il mancato risarcimento da parte delle autorita' giapponesi dei danni fisici e morali subiti durante l'occupazione nipponica e sostengono che il Giappone non dovrebbe cercare di ottenere un seggio di membro permanenente al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite prima che le loro richieste vengano soddisfatte. Secondo le stime degli storici, furono tra centomila e duecentomila le donne coreane inviate nei bordelli sulle linee del fronte per portare ''conforto'' ai soldati dell'Armata inperiale giapponese offrendo loro prestazioni sessuali.

(Stg/Zn/Adnkronos)