HAITI: DUELLO A DISTANZA ARISTIDE-CEDRAS
HAITI: DUELLO A DISTANZA ARISTIDE-CEDRAS

Washington, 29 set -(Adnkronos/Dpa)- Il deposto presidente haitiano Jean-Bertrand Aristide e l'uomo che lo rovescio' il 30 settembre del 1991, il generale Raoul Cedras, hanno ingaggiato un duello a distanza via etere attrverso le principali reti televisive americane. In un'intervista alla ''Cnn'', Aristide si e' detto ''personalmente contrario'' all'amnistia generale a favore dei golpisti -attualmente all'esame del Parlamento di Port-au-Prince- ed ha confermato di voler vedere lasciare Haiti Cedras, il generale Philippe Biamby e il colonnello Michel Francois -i tre membri della giunta militare. ''Abbiamo avuto oltre 5.000 persone uccise dai golpisti. Di fronte ai crimini contro l'umanita' non si puo' parlare di amnistie generali -ha detto il presidente costituzionale di Haiti rivolgendosi a Cedras- sia ragionevole: se ne vada pacificamente per il bene suo, del popolo haitiano e del mondo''. Dal canto suo, l'ex uomo forte haitiano ha reiterato in un'intervista alla ''Cbs'' di non avere alcuna intenzione di lasciare il Paese, sostenendo di avere operato per la democrazia a Haiti: ''negli ultimi tre anni tutti potevano passeggiare liberamente per la strada. Ora non e' piu' cosi'. In democrazia ognuno e' libero di andare o restare''.

(Lun/Zn/Adnkronos)