PSI: AL CONGRESSO COSTITUZIONE FEDERAZIONE CS
PSI: AL CONGRESSO COSTITUZIONE FEDERAZIONE CS

Roma, 29 set. (Adnkronos) - La costituzione di una federazione democratica di centro sinistra che comprenda oltre ai socialisti i cattolici democratici, i liberali progressisti, gli ambientalisti, perno di una alternativa al centro destra: e' questo l'impegno del Psi contenuto nel documento per il congresso nazionale in programma dall'11 al 13 novembre e presentato oggi al comitato direttivo e che dovrebbe segnare la conclusione del ''ciclo storico della forma politica ed organizzativa del Psi''.

Il documento consta di 20 punti e va dalla ''crisi del partito al rifiuto di considerare il Pds erede del socialismo italiano''. Dalla ''responsabilita' del Psi in tangentopoli'' al ''superamento del polo progressista''.

Per raggiungere il traguardo della creazione di una ''federazione democratica di centro sinistra'' -ha spiegato il coordinatore della segreteria socialista Enrico Boselli, presentando il documento per il congresso nazionale del partito- i socialisti guardano con interesse all'iniziativa di Amato e valutano come interlocutori essenziali Prodi e D'Antoni, considerano un riferimento importante Segni. Altri attori di questo processo di ricostruzione di una sinistra riformista possono essere ancora Carniti e il movimento dei 'Cristiani per il socialismo', gran parte di coloro che si erano riuniti attorno ad Alleanza democratica, gli eredi del Psdi e del Pri di La Malfa.

Nel documento si invita anche a far tornare nelle edicole il quotidiano socialista Avanti. Il documento poi dedica una parte consistente all'analisi degli ultimi passi del percorso politico del Psi, dei mutamenti che hanno interessato la societa' e delle indicazioni per un ''programma dei democratici'' fortemente innovativo e si conclude con un appello affinche' il Psi nel suo ultimo congresso sappia nuovamente saper ''parlare alla gente''.

(Gug/Gs/Adnkronos)