AMBIENTE: DIARIO DEL PIANETA TERRA
AMBIENTE: DIARIO DEL PIANETA TERRA

Roma, 1 ott. (Adnkronos) -

ALLARME TOPI

Mentre l'epidemia di peste polmonare in India si sta diffondendo in tutte le regioni vicine, forze governative sono mobilitate massicciamente nell'eliminazione di miliardi di topi, portatori della malattia. La peste e' fondamentalmente una malattia dei topi, ma normalmente i roditori non la contraggono. La situazione diventa grave solo quando la malattia arriva ad uccidere i topi e a diffonadersi alle pulci che li infestano, le quali, poi, mordono gli uomini. Un fattore concorrente nell'aumento dei ratti e' quello della pratica di alcune sette Hindu' che adorano i topi e sono riluttanti ad ucciderli perche' pensano potrebbero essere la reincarnazione dei loro antenati. E' stato, addirittura, edificato un tempio, vicino Bikaner, nello stato occidentale del Rajasthan, per onorare i topi. Li', i roditori sono riveriti e coccolati con dolci e melodiose musiche. Comunque, poverta' e igiene sono le principali cause dell'aumento dei topi in India e potrebbero esser necessari molti mesi per riportare sotto controllo questa mortale epidemia.

BOMBE AD OROLOGERIA

Il mar Baltico e' una potenziale ''bomba ad orologeria'' a causa dei depositi di ordigni chimici che giacciono sul fondo marino dall'epoca in cui vi furono gettate dalle forza alleati, alla fine della seconda guerra mondiale, secondo quanto sostiene un autore tedesco. ''Le bombe furono lanciate tra il 1945 e il 1948 perche' l'esercito vincitore non avevano idea su cosa fare con questi ordigni mortali'', afferma Frank Politz in un libro sul tema. Questi contengono una mortale quantita' di gas, come l'iprite e il Zylon B, il noto gas usato dai nazisti nei campi di concentramento. I pescatori, che regolarmente ''pescano'' con le loro reti questi ordigni, sono i ''piu' a rischio'', conclude Plitz. (segue)

(Ata/As/Adnkronos)