BERLUSCONI-FINI: LA RUSSA E BUONTEMPO SU IPOTESI 'STAFFETTA'
BERLUSCONI-FINI: LA RUSSA E BUONTEMPO SU IPOTESI 'STAFFETTA'

Roma, 11 ott. -(Adnkronos)- Una 'staffetta' a Palazzo Chigi tra Silvio Berlusconi e Gianfranco Fini? All'interno di Alleanza Nazionale c'e' chi liquida questa ipotesi (adombrata in una intervista da Umberto Bossi) con una battuta e chi invece la giudica addirittura ''riduttiva''. Il vicepresidente della Camera, Ignazio La Russa, risponde...in latino: ''vox Bossi, vox Dei...'', mentre piu' articolato e'il ragionamento di Teodoro Buontempo.

''Il discorso di Bossi - dice Buontempo - e' riduttivo, anche perche' evidentemente il leader leghista vede il Governo come una barca per avere lui un ruolo in attesa di altri approdi. Certo che Berlusconi ha 'investito' in Fini e nel Msi-An: innanzitutto perche' si e' reso conto della lealta' di questo alleato politico, in secondo luogo perche' ha capito benissimo la grande forza di radicamento nel sociale e nel territorio del Msi-An, e poi perche' Fini e' giovane, non ha scheletri nell'armadio, e puo' benissimo essere considerato il futuro leader politico del Polo delle Liberta'. Se ci avviamo verso un sistema presidenziale questo puo' essere il futuro di Fini, mentre Berlusconi puo' aspirare legittimamente al Quirinale. Del resto, e' questo quel che vuole il Paese, stanco di un andamento ondivago della politica; vuole certezze e punti di riferimento sicuri. Il Polo delle Liberta' non gioca a tempi brevi e vuol dare al governo obiettivi strategici. Berlusconi e Fini rappresentano una salda coppia politica''.

(Fer/Pan/Adnkronos)