LIRA: OPERATORI - SPECULAZIONI CHE RASENTANO L'INSIDER (2)
LIRA: OPERATORI - SPECULAZIONI CHE RASENTANO L'INSIDER (2)

(Adnkronos) - Ma cosa succederebbe se, dopo tutti questi falsi allarmi, l'incertezza politica italiana dovesse effettivamente sfociare in una crisi? ''Si andrebbe ancora piu' giu', perche' dominerebbe l'assoluta incertezza sul futuro politico -aggiunge Delitala- Anche se mi sembra che le recenti dichiarazioni di alcuni leader politici tendano a creare una rete di protezione di fronte a questa eventualita' indicando nelle candidature istituzionali o nel Ministro del Tesoro Dini i possibili successori di Berlusconi. Ma il mercato prima di riprendersi avrebbe una forte reazioni di panico''.

Stesse preoccupazioni esprime Radaelli: ''In molti nel mercato, a torto o a ragione pensano che Berlusconi abbia le settimane contate e che il suo governo non durera' ancora molto. In caso di crisi credo che il mercato subirebbe un tracollo generalizzato ma di breve durata. Tutto dipende da quanto rapidamente si riesce a instaurare un nuovo governo, mentre se si andasse a elezioni anticipate, sarebbe quasi la fine del mondo dal pundo di vista finanziario. Al tracollo, infatti, non seguirebbe alcuna ripresa dei listini e si rimarrebbe ai livelli bassi per molti mesi''.

(Maz/Zn/Adnkronos)