SCIOPERO GENERALE: MARONI - E' UNA SCELTA LEGITTIMA E UTILE (2)
SCIOPERO GENERALE: MARONI - E' UNA SCELTA LEGITTIMA E UTILE (2)
'BOBO' AMBASCIATORE DI PACE TRA SINDACATI E GOVERNO

(Adnkronos) - Filera' tutto liscio, insomma? ''La situazione e' del tutto sotto controllo'', garantisce Maroni, anche se, e' naturale, qualche rischio c'e' sempre: ''non per le manifestazioni sindacali in se' -precisa- ma perche' c'e' sempre la possibilita' che vengano strumentalizzate da chi ha interesse a provocare disordini''. Questa volta, tuttavia, i ''provocatori'' dovrebbero restare isolati. A garantirlo c'e' anche il servizio d'ordine dei sindacati che, ricorda Maroni, hanno una forte esperienza di ''piazze''.

Ma quali saranno, venerdi, le citta' piu' ''a rischio''? Il Ministro non si sbilancia, e si limita a sottolineare che ''sia al nord che al sud ci sono situazioni dove, storicamente, si e' manifestato in maniera particolarmente dura. Ne sanno qualcosa gli stessi leader di Cgil Cisl e Uil, che giusto due anni fa vennero duramente contestati dalle piazze''.

Nel corso del vertice al Viminale, pero', non si e' parlato pero' soltanto di ordine pubblico e sicurezza. Cofferati, D'Antoni e Larizza hanno fatto presente a Maroni che lo sciopero generale e' dovuto alla ''insensibilita''' del Governo nei confronti delle richieste dei sindacati e dei diritti della parte piu' debole della popolazione, come i pensionati. E ''Bobo'', nella sua veste di vicepresidente del Consiglio, avrebbe dato la propria disponibilita' a svolgere il ruolo di ''ambasciatore di pace'' tra sindacati ed esecutivo. In concreto, Maroni avrebbe garantito a Cgil Cisl e Uil che si fara' interprete, nel consiglio dei ministri, delle loro motivazioni, in modo che tra sindacato e Governo si riapra quanto prima il dialogo cosi bruscamente interrotto.

(Nnz/Pan/Adnkronos)