ECONOMIA: PRESIDENTE IOR PARLERA' DI ETICA NEGLI AFFARI
ECONOMIA: PRESIDENTE IOR PARLERA' DI ETICA NEGLI AFFARI

Roma, 4 nov. (Adnkronos) - Il presidente dello Ior, l'arcivescovo di Trento ed alcuni noti economisti si interrogheranno sul rapporto tra ''fede e portafoglio'' e sull'uso delle ricchezze. In un convegno promosso da monsignor Giovanni Maria Sartori, domani, nel collegio arcivescovile di Trento si discutera' di etica ed economia. ''E' possibile gestire i propri beni e l'attivita' economica ispirandosi al Vangelo? La ricchezza (che non e' un male in se') dipende infatti dall'impiego che se ne fa - dicono gli organizzatori - Il senso dell'operare in economia va recuperato proprio in relazione alla velocita' dei cambiamenti spesso traumatici. Spesso ci si chiede che cosa hanno a che fare l'amore e le preghiere coi bilanci. I cristiani oggi vogliono avere una risposta, per togliere ambivalenza e sospetto alla parola affari e per valutare l'ambiguita' della parola stessa''.

Tra i relatori spiccano Angelo Caloia, presidente dell'Istituto Opere di Religione, don Luciano Padovese, doceente di teologia morale all'istituto di scienze religiose a Padova, Giovanni Pegoretti, economista all'universita' e Stefano Zamagni, preside della facolta' di Economia e Commercio a Bologna. Rifacendosi alla tesi esposta dall'economista Michael Novak nel libro ''l'etica cattolica e lo spirito del capitalismo'', il convegno illustrera' la possibilita' di trovare un equilibrio tra investimeni, capitali, lavoro e risparmi ed etica cristiana.

(Sin/Pe/Adnkronos)