FONDI: DORIS (PROGRAMMA ITALIA) - PENSIAMO ALLA BORSA (3)
FONDI: DORIS (PROGRAMMA ITALIA) - PENSIAMO ALLA BORSA (3)

(Adnkronos) - Al centro dell'attenzione di Doris, comunque, piu' dei futuri scenari possibili ci sono i fondi; su questo fronte Doris giudica il '94 come ''un anno positivo, nonostante le difficolta' dei mercati'', nel quale l'attenzione degli investitori si e' ''allontanata dai fondi monetari, perche' mentre negli Usa si opera su tempi brevissimi, da 27 a 45 giorni, in Italia si opera a un anno e mezzo-due anni, con rischi maggiori, rendimenti meno certi''. Nel mirino vi sono adesso ''i fondi azionari italiani ed internazionali'', per i quali Doris prevede ''un ottimo '95, che sara' buono nella seconda meta' anche per gli obbligazionari''.

E' tenendo presente anche questo cambiamento di interessi che la ''Gestioni Internazionali'' ha messo a punto il prodotto finanziario presentato a Praga da Doris, l''Explorer', nel quale si riuniscono tre fondi esteri specializzati: il 'Cristoforo Colombo', gia' esistente e operante sul mercato americano, l''Amerigo Vespucci' e il 'Ferdinando Magellano', mirati rispettivamente sull'area europea e su quella del Pacifico. Ogni fondo, nella rispettiva area, concentra gli investimenti sui mercati emergenti e sui titoli delle aziende emergenti nei mercati gia' consolidati.

La scommessa, ''che richiede investimenti in tempi medi e comporta qualche rischio in piu''', ammette lo stesso Doris, e' di puntare su aree e aziende emergenti che possono garantire tassi di rendimento maggiori di quelli gia' affermati: in 5 anni, ad esempio, le aziende del Nasdaq Usa sono cresciute del 20 pc in piu' rispetto ai titoli del Dow Jones; in Giappone lo scarto nello stesso periodo fra gli ambiti analoghi (Nikkei Second Section e Nikkei) e' stato del 33 pc. Quanto ai Paesi, basti pensare che la crescita del Pil pro-capite nel '92 e' stata fra il 2 e il 2,9 pc nei Paesi industrializzati e superiore al 3 pc in quelli che si affacciano ora allo sviluppo. (segue)

(Car/Pan/Adnkronos)