INAIL: DEFICIT A 1461 MILIARDI, PER L'ANMIL VA RIFORMATO
INAIL: DEFICIT A 1461 MILIARDI, PER L'ANMIL VA RIFORMATO

Roma 4 nov - (Adnkronos) - Legislazione infortunistica? Per l'associazione nazionale dei mutilati e invalidi del lavoro e' proprio da rifare. Cominciando dalla riforma dell'Inail, l'istituto previdenziale che eroga le prestazioni, per finire al riordino delle malattie professionali.

E' pari a 1461 miliardi il deficit dell'Inail, una cifra che pur essendosi ridotta rispetto al passato (nel 92 era di 1868 miliardi) per il presidente dell'Anmil Pietro Mercandelli e' ancora troppo elevata. Per far ''quadrare i conti'' occorre dunque ''far confluire le disponibilita' liquide dell'Istituto dalla tesoreria unica in un conto fruttifero''. Ma cio' non basta. ''E' necessaria -aggiunge Mercandelli- una netta separazione tra la gestione assicurativa dell'industria e quella dell'agricoltura e il divieto di anticipazioni della prima sulla seconda''. L'entita' della contribuzione va inoltre collegata al rischio, quindi i contributi a carico della gestione agricoltura dovrebberro essere aumentati essendo inferiori a quelli versati dagli assicurati dell'industria.

L'Anmil chiede poi il riordino della prestazioni per le malattie professionali. ''Le innovazioni tecnologiche e l'utilizzo di materiali prima inesistenti -dice Mercandelli- hanno creato nuove situazioni d'invalidita' delle quali la rigida tabella sulle prestazioni per le malattie professionali non tiene conto''.

(Stg/Zn/Adnkronos)