LAVORO: CALA CIG ORDINARIA IN LOMBARDIA (2)
LAVORO: CALA CIG ORDINARIA IN LOMBARDIA (2)

(Adnkronos) - Se, quindi, la riduzione congiunturale e tendenziale delle ore di ordinaria sembra segnalare una rapida e positiva evoluzione dei processi di ristrutturazione avviati tra il '92 e il '93 (in particolare l'industria), l'aumento della straordinaria suggerisce l'acutizzarsi delle difficolta' per le imprese rimaste nell'orbita della crisi (in particolare terziario e componente impiegatizia). L'industria assorbe ancora la maggior quota di ore autorizzate (81 pc) ma nel corso dell'ultimo anno (settembre 1993-settembre 1994) si e' infatti verificata una significativa crescita di peso sia del terziario (dal 2 pc al 7,7 pc), sia dell'edilizia (dal 6,1 pc all'11,4 pc).

Notevole e' soprattutto l'incremento delle ore di straordinaria nel settore terziario, piu' che quadruplicate su base annuale (+470 pc). Sempre su base annuale, tutte le province risentono della riduzione generalizzata di Cig, con valori piu' contenuti a Milano rispetto alla media regionale (-23 pc contro -38 pc). Osservando l'andamento della straordinaria, le uniche province in controtendenza, rispetto all'aumento generalizzato delle ore, risultano quelle di Pavia (-74 pc) e di Bergamo (-44 cp).

(Mil/Lr-Gs/Adnkronos)