PENSIONI: MASTELLA, NON CONTRARIO AD EVENTUALE STRALCIO
PENSIONI: MASTELLA, NON CONTRARIO AD EVENTUALE STRALCIO

Roma, 4 nov. -(Adnkronos)- Il ministro del Lavoro Clemente Mastella riferendosi alla richiesta del sindacato di estrapolare dal testo della finanziaria la norma delle pensioni ha precisato: ''ma come fa il sindacato a chiedere lo stralcio, e' un'iniziativa che spetta al presidente del Consiglio, e' una questione di natura parlamentare e non sindacale. Io comunque non sono completamente contrario''.

''I pensioanti -aggiunge Mastella- non sono stati toccati, nessuno li ha espropriati dei propri diritti. Ho raggiunto invece alcuni buoni risultati: l'inflazione reale sara' pagata nel '95, abbiamo sbloccato tutte le situazioni incompatibili con un minimo di senso di giustizia, pagano per la prima volta ceti privilegiati come i deputati che perdono un milione e mezzo al mese. Siamo l'unico Paese che finalmente quest'anno da' una parte del fiscal drag alle famiglie numerose''. Affrontando infine il problema del Mezzogiorno Mastella ha detto: ''bisogna innanzitutto riconoscere che esiste una questione meridionale. Occorre poi sbloccare i fondi rimasti fermi eliminando le pastoie burocratiche. Questo elimina la morte lenta delle piccole imprese. Poi tocca a noi meridionali lottare in maniera forte contro la criminalita'''.

(Pol/Pan/Adnkronos)