12 NOVEMBRE: IL PIEMONTE ADERISCE A MANIFESTAZIONE
12 NOVEMBRE: IL PIEMONTE ADERISCE A MANIFESTAZIONE
''DOPO LA CATASTROFE, LA RICOSTRUZIONE''

Roma 9 nov. - (Adnkronos) - ''Dopo la catastrofe ricostruzione e solidarieta'; il Piemonte vive e lotta'' e' lo slogan che Cgil, Cisl, Uil del Piemonte hanno scelto per lo striscione lungo 10 metri e alto 2, che, sabato 12 novembre, aprira' a Roma il corteo dei lavoratori della Regione.

Non saranno ottomila come programmato dalle organizzazioni sidnacali, ma il 40 per cento. Gli altri hanno deciso di dare comunque la loro adesione, prestandosi nelle opere di soccorso gia' avviate nei giorni scorsi. Significative sono le notizie che giungono da Alba, dove centinaia di lavoratori e di sindacalisti della Ferrero, non verranno alla manifestazione di Roma, ma continueranno a lavorare anche sabato, per ripulire lo stabilimento e metterlo in condizioni di riprendere al piu' presto la produzione.

Il fondo che doveva sostenere finanziariamente la manifestazione di Cgil, Cisl e Uil sara' devoluto proporzionalmente agli alluvionati. Ma le organizzazioni sindacali del Piemonte hanno deciso di chiedere a tutti i lavoratori un gesto di solidarieta' ulteriore, devolvendo un'ora ciascuno per arricchire il fondo. La stessa cosa la chiedonoa alle aziende, per raddoppiare la somma di denaro da destinare agli alluvionati.

(Red/Zn/Adnkronos)