ANSALDO (FINMECCANICA): IN TUNISIA CONTRATTO DA 350 MLD.
ANSALDO (FINMECCANICA): IN TUNISIA CONTRATTO DA 350 MLD.
MUSSO, PER RESTARE IN SERIE 'A' SERVE SISTEMA PAESE

Roma 9 nov. (Adnkronos)- Un annuncio da 350 mld. e un invito al Governo, impegnato con i tagli della finanziaria, a guardare al futuro, ad abbandonare valutazioni 'ragionieristiche della finanza'' per acquisire ''uno sguardo lungimirante e strategico''. Un invito in sostanza ad imparare ad ''essere sistema paese'' sopratutto su un fronte strategico come quello dell'alta tecnologia. E' quanto giunge oggi dall' amministratore delegato di Ansaldo, Bruno Musso, convinto che sia questa la carta vincente sullo scacchiere internazionale.

Un esempio? Il contratto firmato oggi da Ansaldo per il raddoppio della centrale termoelettrica di Rades, in Tunisia: valore 350 mld. Un contratto cui Ansaldo lavorava da oltre un anno, in concorrenza con colossi del calibro di Mitsubishi, Gec Alsthom, Abb e Siemens e vinto grazie ''al gioco di squadra con la Sace. Il sistema paese ha funzionato e la gara si e' conclusa positivamente'' ha commentato Musso ricordando come tutti i grandi gruppi, americani, francesi e tedeschi ''affrontano la bagarre internazionale con il sostegno del proprio Governo''.

E per un accordo siglato ci sono altri in attesa: accordi su cui l'azienda ha lavorato e puntato e che necessitano ora, per concorrere a parita' di condizioni con gli altri grandi gruppi, della forza sistemica del paese. L'azienda di Finmeccanica la sua parte l'ha fatta : dopo una forte riorganizzazionizzazione produttiva e finanziaria prevede di chiudere il 94 con acquisioni di contratti globali per 5.600 mld. di cui 3.000 all'estero. Un grosso salto rispetto ai 3.300 del 93 e una anticipazione del traguardo del 6.000 mld. che Musso considera '' il parametro chiave per presidiare il mercato e reggere la concorrenza'' . Per restare cioe' ''il piu' piccolo dei grandi''. (segue)

(Lil/As/Adnkronos)