ENTI LOCALI: NEL 1993 ''PRESTATI'' DALLE BANCHE 6.000 MLD
ENTI LOCALI: NEL 1993 ''PRESTATI'' DALLE BANCHE 6.000 MLD

Roma, 9 nov. (Adnkronos) - Le regioni piu' indebitate con banche pubbliche e private sono la Liguria, il Lazio, la Lombardia e l'Emilia Romagna, con quote che vanno da un milione e mezzo a circa due milioni di lire per abitante. Val d'Aosta e Sicilia sono invece le regioni meno esposte, con quote pro capite inferiori a 700 mila lire.

Le cifre sono fornite dalla ragioneria generale dello Stato, secondo cui il credito concesso nel 1993 da istituti pubblici e privati agli enti locali per finanziare investimenti e' ammontato a 6.270 miliardi, il 2,7 pc in piu' rispetto al 1992 ma molti di meno rispetto agli 8.000 miliardi del 1991. I finanziamenti erogati dalla Cassa depositi e prestiti hanno rappresentato il 65,3 pc del totale pari a 4.092 miliardi, mentre i mutui erogati da banche private sono ammontati a 1.952 miliardi.

Le risorse sono state utilizzate per 1.514 miliardi per l'edilizia sociale (il doppio rispetto all'anno prima), per 1.418 miliardi per viabilita' e trasporti (in leggera crescita), per 791 miliardi per opere igienico sanitarie, per 573 miliardi per l'edilizia pubblica di interesse locale.

(Red/Zn/Adnkronos)