FINANZIARIA: L'AULA STRALCIA ATTIVITA' COMMERCIALI PARTITI
FINANZIARIA: L'AULA STRALCIA ATTIVITA' COMMERCIALI PARTITI

Roma 9 nov. (Adnkronos) - L'aula di Montecitorio salva le attivita' commerciali esercitate dai partiti e dalle associazioni politiche dall'imposizione fiscale.

Con 133 voti di differenza infatti le norme che sancivano la soppressione di regimi fiscali agevolati e assoggettava a imposta anche le pubbliche affissioni esercitate dalle associazioni e organizzazioni sindacali, sono state stralciate dal ddl collegato alla finanziaria e inserite in un altro disegno di legge. Contro lo stralcio si sono espressi Alleanza Nazionale e Forza Italia mentre il CCD si e' astenuto. A favore invece la Lega Nord e il Pds assieme al Ppi, al patto segni e a rifondazione.

Durissima la critica di Alleanza Nazionale che defisce ''vergognoso'' il voto con cui oggi la Camera ''ha regalato altri miliardi ai partiti dediti alle attivita' commerciali''. ''Lo stralcio - dicono all'unisono i parlamentari della Fiamma - e' qualcosa di stupefacente, di fronte ad una manovra economica improntata al rigore. Stupisce che al Pds si sia accodata la Lega Nord, presunta avanguardia di un processo di moralizzazione che salva solo le greppie partitocratiche di fonte ai sacrifici cui sono chiamati i cittadini'' (segue)

(Tes/Bb/Adnkronos)