MATERIE PLASTICHE: ALL'HIMONT PREMIO 'OSCAR MASI '94'
MATERIE PLASTICHE: ALL'HIMONT PREMIO 'OSCAR MASI '94'

Milano, 9 nov. -(Adnkronos)- I ricercatori della Himont con la collaborazione del Csi (Centro di Ricerche Applicate), entrambe societa' del Gruppo Montedison, sono riusciti a mettere a punto un procedimento per la preparazione di manufatti in polipropilene espanso con tecnologia semplificata e a costi comepetitivi. Il primo significativo riconoscimento per la nuova tecnologia e' giunto alla Himont dall'Airi, l'Associazione italiana per la ricerca industriale, che ha deciso di assegnare alla societa' del Gruppo Montedison il premio per l'innovazione industriale ''Oscar Masi 1994''.

Rispetto ai tradizionali prodotti a base polistirenica e poliuretanica, il nuovo polimero offre un'estesa gamma di vantaggi. Gli espansi polipropilenici possono assorbire energia meccanica e in pari tempo smorzare la forza d'impatto. Inoltre, a differenza del polistirolo, per il polipropilene la deformazione e' reversibile, il che spiega perche' i progettisti di auto mostrano un elevato interesse per quest'ultimo materiale nelle applicazioni connesse all'assorbimento di energia d'urto e alla sicurezza passiva.

La tecnologia Himont per la produzione di polipropilene espanso -fa rilevare un comunicato- e' l'unica al mondo in grado di produrre granuli colorati e offre inoltre la possibilita' di minimizzare gli alti costi di trasporto, tipici dei prodotti espansi, con l'instalalzione vicina all'utenza finale. Altre caratteristiche del nuovo prodotto sono la leggerezza, la scarsa propensione all'assorbimento di acqua, la resistenza chimica ai solventi, la durata e stabilita' dimensionale. Vi e' poi il vantaggio del favorevole rapporto costo-prestazione dovuto alla proprieta' del materiale e al versatile processo di trasformazione. Il polipropilene espanso non contiene clorofluorocarburi: e' quindi compatibile con l'ambiente ed e' riciclabile.

Tra i settori che si aprono all'uso del nuovo prodotto vi sono il comparto automobilistico (paraurti, appoggiatesta, braccioli, rivestimenti portiere, tettucci, pantine parasole), l'imballaggio, anche sofisticato, e l'isolamento termino, nel caso di temperature superiori a quelle cui resistono il poliuretano e il polistirolo espansi. (Com/Lr/Adnkronso)

null