MANIFESTAZIONE 12: D'ANTONI, LA FORZA E' CON NOI
MANIFESTAZIONE 12: D'ANTONI, LA FORZA E' CON NOI

Roma, 12 nov. (Adnkronos)- Parla velocemente e con eccitazione il leader della Cisl Sergio D'Antoni, rivolto ad una piazza S.Giovanni mai cosi' piena. ''Oggi diamo una grande prova -dice subito- la prova che il mondo del lavoro e' fatto di sentimenti e di solidarieta'. Presidente -dice rivolto a Berlusconi- se la veda (la manifestazione) alla televisione, se le veda queste facce''. E' questa l'Italia che vogliamo, dice, che ha la forza per cambiare e per proporre alternative a questo governo.

Ma il primo pensiero va agli alluvionati piemontesi: ''Vi diciamo: il mondo del lavoro e' con voi, lavoreremo per farvi tornare alla vita normale, noi ne abbiamo la forza'', perche' ''siamo sempre con quelli che vengono colpiti''. E' non e' strumentalizzazione di una tragedia, avverte, ma difesa di una popolazione sfortunata; le scelte del governo sull'alluvione ''sono state pasticciate, confuse, incredibili. Stanziamenti bassi, e quel che e' peggio fatti con una visione iniqua'', dice in riferimento al fiscal drag. ''Noi faremo la nostra parte, che sara' superiore ai mille miliardi che ci avete preso. Ma perche' -aggiunge- non avete preso a tutti?''

E' possibile fare di piu' e fare cose diverse, dice il leader Cisl. ''E' possibile mettere insieme il paese e risolvere tutto. Loro invece hanno il vizio di dividere: i forti e i deboli, il sud e il nord, uomini e donne. Cosi' -urla- portate il paese allo sfascio''. E invece ''Roma oggi unisce, perche' la solidarieta' unisce. Oggi tutti sono qui, uomini e donne, del nord e del sud''. (segue)

(Pab/As/Adnkronos)