MANIFESTAZIONE 12: SGARBI CRITICA TG 3 E SCALFARO
MANIFESTAZIONE 12: SGARBI CRITICA TG 3 E SCALFARO
GRAZIANI REPLICA, UNO STILE DA BALLATOIO

Roma, 12 nov. (Adnkronos) - Vittorio Sgarbi in una nota annuncia una interrogazione parlamentare per chiedere conto al ministro delle Poste e a Giuseppe Tatarella e alla presidente della Rai Letizia Moratti della ''scelta immotivata e manifestamente politica della terza rete''. Il presidente della commissione cultura della Camera si riferisce alla diretta del Tg3, ''documentazione immonda imposta al resto del Paese e che richiama alla mente le piazze staliniste dei vecchi regimi totalitari''.

''E' questa la par condicio invocata da Scalfaro: tre ore di diretta televisiva per insultare il capo del governo? -chiede Sgarbi- e' il momento di affrontare il problema Scalfaro. Non puo' piu' ergersi a garante l'amico dei Prandini, Andreotti, Pomicino, Forlani, De Mita. L'ultimo a poter parlare di par condicio e' proprio lui che per quanrant'anni, grazie al suo partito, la Dc ha occupato la televisione e applicato esattamente il concetto opposto delle pari condizioni''.

A Sgarbi replica l'europarlamentare del Ppi Pier Luigi Graziani definendo il suo ''uno stile da ballatoio'' con il quale attacca Scalfaro per le sue dichiarazioni sui problemi dell'informazione. ''Puo' farlo -aggiunge Graziani- perche' dicono sia uomo di studi. Ricordera' certamente allora quel che diceva Guicciardini e cioe' che il sapere nei cervelli deboli o non li migliora o li rovina del tutto''.

(Pol/As/Adnkronos)