MANIFESTAZIONE 12: SPERONI, MA NON E' LA PIAZZA CHE DECIDE
MANIFESTAZIONE 12: SPERONI, MA NON E' LA PIAZZA CHE DECIDE
''TENERNE CONTO MA SENZA DEMAGOGIA''

Roma, 12 nov. (Adnkronos) - Un milione 200 mila persone in piazza a Roma? Altri 54 milioni sono rimasti a casa...''. Francesco Speroni ha seguito alla televisione, da Bergamo, la manifestazione di Roma. ''Avrei preferito un telefilm -sorride il ministro delle Riforme- osservo solo che di finanziarie ne sono state fatte tante, con tasse e sacrifici. Ma questa e' la prima a cui si risponde con tutta questa mobilitazione. Naturalmente, e' una manifestazione contro il governo, prima che contro la finanziaria''.

L'esponente della Lega riconosce comunque all'Adnkronos che della protesta il governo dovra' tener conto. ''Bisogna tenerne conto, ma senza demagogia -spiega- va tenuto presente che, in democrazia, non e la piazza che decide, ma il Parlamento, cioe' gli elettori tutti, compresi quelli che oggi sono rimasti a casa''. Ci sono i conti pubblici da risanare, dice Speroni, ''il bilancio dello Stato e quelli delle aziende pubbliche. Questa e' la prima finanziaria che tiene davvero conto del dare e dell'avere e va ad intaccare una situazione costituita, purtroppo, dal lassismo di quaranta anni''.

Ma il governo non ha proprio nulla da farsi rimproverare? ''Niente -risponde il ministro leghista- se non di essersi assunto il compito di risanare il debito, dopo aver trovato le casse vuote''. Speroni conferma che la Lega intende comunque modificare la finanziaria, ''ma tenendo conto dei dati di fatto: non possiamo creare un posto di lavoro mandando a casa un baby pensionato''. Piuttosto, lamenta che la protesta delle opposizioni non sia accompagnata ''da un vero progetto alternativo''. A proposito delle pensioni di anzianita', ad esempio, Speroni ricorda che la Lega e' favorevole a consentire di lasciare il lavoro dopo 35 anni. ''Ma bisogna vedere se questa misura e' compatibile coi conti dell'Inps, visto che in quel caso sarebbe anche inutile elevare l'eta' per la pensione di vecchiaia''.

(Pnz/As/Adnkronos)