MANIFESTAZIONE 12: TRENTIN PRIMO A STRINGERE LA MANO A COFFERATI
MANIFESTAZIONE 12: TRENTIN PRIMO A STRINGERE LA MANO A COFFERATI

Roma, 12 nov. -(Adnkronos)- Bruno Trentin e' stato il primo a stringere la mano di Sergio Cofferati al termine del suo applauditissimo comizio. L'ex leader e quello attuale si sono poi abbracciati con affetto. Con gli occhi lucidi dietro gli occhiali da sole, l'ex segretario della Cgil si e' congratulato con il suo successore: ''sei stato bravo, bravissimo''.

Piuttosto provato dalla lunga giornata e dalla tensione, Cofferati -ormai ribattezzato ''il signore dello sciopero''- ha stretto molte mani e firmato molti autografi prima di riuscire a lasciare la piazza del Circo Massimo, dove la folla gli ha riservato un trattamento da ''star''. Il ''suo'' 12 novembre e' inziato prestissimo: alle 7 di questa mattina, il segretario della Cgil si e' presentato puntuale al raduno organizzato dai sindacati al piazzale della stazione Tiburtina, dove e' rimasto per circa un'ora assieme alle delegazioni di lavoratori arrivati da tutta Italia, prima di aprire il corteo verso la piazza di destinazione.

Arrivato al Circo Massimo attorno alle 10, accompagnato dall'autista Antonio e dalla fedelissima segretaria Magda (pronta a versargli caffe' caldo da un thermos), Cofferati ha trovato la piazza gia' stracolma di gente. A chi gli chiedeva se fosse emozionato per il successo della manifestazione, il leader non ha voluto smentire la propria fama di ''freddo'', rispondendo ''No, perche' dovrei esserlo?''. Per la grande folla, ribatte il cronista. ''Si, effettivamente c'e' molta gente. Beh, diciamo che sono contento''.

(Nnz/Pan/Adnkronos)